domenica 10 aprile 2011

Capitano di fanteria del 61° Reggimento Fanteria, Brigata Sicilia, per Divisione Motorizzata


L’ufficiale è in uniforme ordinaria, caratterizzata dal berretto rigido, la camicia bianca ed i nastrini delle decorazioni. Con questa tenuta erano prescritti i guanti marroni o bianchi (fuori servizio). I pantaloni erano quelli corti, con stivali o gambali, la sciabola era la mod. 88. Se venivano indossati quelli lunghi, quando consentito, non si portava la sciabola.

Come tutti i reparti inquadrati nelle Divisioni Motorizzata (D.M.) porta il colletto in colore azzurro.
La foto, colorata, evidenzia il colletto azzurro. Le mostrine della Brigata erano leggermente differenti da quello che si vede dalla foto, fondo scarlatto e righette verdi. Controspalline filettate in amaranto, tipico della fanteria. Spesso, con libera interpretazione, sulla grande uniforme g.v., simile a questa, dove venivano portate le controspalline metalliche piatte, come sottopanno, delle stesse, veniva usato il colore azzurro tipico delle Divisioni Motorizzate.
Al braccio ha lo scudetto divisionale, essendo in ricamo e non metallico, vuol dire che siamo dopo il 1938, quando, appunto, furono aboliti quelli in smalto su metallo (per Ufficiali). Su questo scudetto figurava la scritta Divisione Motorizzata 8 PO era, a differenza di quelli per Divisione Fanteria (D.F.), su panno rosso. Gli scudetti per D.M. divennero, di questo colore, con F. d’O. 266/35.
I nastrini che, purtroppo, non sono “colorati” sono:
· Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia;
· Croce al merito di guerra;
· Croce di anzianità di servizio;
·  3 anni nella prima guerra mondiale (fatiche di guerra);
· Medaglia ricordo Unità d’Italia.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.