mercoledì 15 giugno 2011

Assistenza spirituale. Cappellano in uniforme Ordinaria g.v. 1934-40


Questa foto mostra un Cappellano in uniforme ordinaria g.v.
L’uniforme è composta dall’uniforme mod.34, probabilmente porta il colletto interamente nero. Quelli che erano al seguito di reparti, avrebbero dovuto portare l’uniforme del reparto. Il Cappellano, fotografato, è sicuramente al seguito di un reparto, come testimoniato dallo scudetto divisionale al braccio, avrebbe dovuto portare il colletto del reparto (ad esempio nero filettato rosso se Fanteria).
Discorso ancora meno chiaro le controspalline. Dalle foto figurano nere, come per l’abito talare (in questo caso avrebbero dovuto portare le sole stellette). In realtà, avrebbero dovuto essere grigioverdi filettate di porpora con un fregio simile a quello da copricapo. Questa è un’altra peculiarità dei Cappellani. Per tutte le Armi e Servizi, i trofei da berretto erano identici a quelli da controspallina, tanto che, spesso, dopo il 1940, si utilizzavano quelli da controspallina da mettere sul berretto da campo (bustina).
Sul copricapo, berretto rigido o da campo, il trofeo era composto da uno scudo a fondo rosso crociato tra due rami d’alloro e corona Reale, ben visibile sulla foto. Sulle controspalline il fregio era simile solo che, al posto dei rami d’alloro, c’erano una serie di nodi Savoia.
Ancora più strana la mancanza delle bande ai pantaloni.
Scarpe con gambali a stecca.
Non esistevano tutti i gradi della scala gerarchica. Naturalmente erano solo uficiali. Il Cappellano era equiparato a Tenente, il Cappellano Capo a Capitano, il 1° Cappellano Capo a 1° Capitano, l’Ispettore a Tenente Colonnello, Vicario Generale a Generale di Brigata ed, infine, l’Ordinario Militare a Generale di Divisione.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.