lunedì 28 dicembre 2015

Maggiore del Corpo di Amministrazione della Guardia Alla Frontiera (G.A.F.)

Maggiore di Amministrazione per Settore G.A.F.

In uniforme da marcia con berretto.
Inizialmente le uniche truppe ad avere una uniforme specifica, per la Guardia Alla Frontiera, erano le tre Armi:
  • -        Fanteria;
  • -        Artiglieria;
  • -        Genio.

Successivamente, con lettera prot. n. 75630, del Gabinetto,  del 1° di Settembre del 1939, l’uso della particolare uniforme, con bavero in panno verde, tipica della  G.A.F. , fu estesa ad alcuni servizi.
La lettera, in oggetto, prendeva in esame i seguenti Servizi, concedendo la filettatura, tipica del Servizio, al bavero verde:
  • -        Medici;
  • -        Amministrazione;
  • -        Maestri di scherma.

Questa disposizione fu presa per analogia di quanto avvenuto con circ. n. 50350 del 19 Giugno (Gabinetto) che prevedeva l’uso, per questi Servizi, della mostrina Divisionale.
L’ufficiale fotografato è un Maggiore del Corpo di Amministrazione. Porta, al cappello, il fregio specifico di stella  con corona e croce dorata nel tondino nero. I distintivi di grado dovevano essere filettati di azzurro scuro, stessa filettatura che era presente, in virtù della lettera su citata,  al bavero della giubba.
A rigor di logica, i gradi al berretto, dovevano essere su panno verde (per mostreggiature), come gli altri ufficiali della G.A.F..
Al braccio scudetto ricamato della G.A.F. con il numero del settore.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.